Percorsi della Fotografia


 

Scrivi il tuo messaggio

 

Come funziona?

È molto semplice!
Una volta che avrai richiesto l'abilitazione, riceverai una mail contenente nome utente e password per accedere al sito. Ma per scrivere sulla bacheca non è indispensabile effettuare il log-in, è sufficiente selezionare il collegamento "Scrivi il tuo messaggio" e potrai inserire il tuo nome utente nell'apposito campo del modulo insieme a titolo e testo del messaggio, il sistema ti riconoscerà e il tuo messaggio sarà pubblicato!
Altrimenti potrai effettuare il log-in e il sistema ti riconoscerà automaticamente, permettendoti di accedere a tutte le funzioni abilitate per il tuo utente.

Volete poter lasciare il vostro messaggio?

Per poter pubblicare sulla nostra bacheca รจ sufficiente essere iscritti al sito Richiedete l'abilitazione a pubblicare solo messaggi in bacheca

 

MARZO 27 2014

Foto e inganni visivi

di Marco Baracco

 

Interessante lavoro, sfrutta il fenomeno dell'illusione ottica da prospettiva, tipico della foto ricordo con la mano che sorregge la torre di Pisa!

Fotografia che inganna

MARZO 26 2014

Fotografia che inganna

di Massimo Scanavino

 

Ammesso che esista fotografia che non lo fa...... vi segnalo questo lavoro:
http://www.foam.org/visit-foam/calendar/2014-exhibitions/taiyo-onorato-nico-krebs-adding-adding-adding



MARZO 19 2014

Il bello della fotografia...

di Gianfranco Di Nardo

 

Mi piace l'idea di Marco, ottima base di partenza per organizzare la prossima serata Percorsi.

Vi segnalo anche un' interessante riflessione su un argomento sempre molto caldo dal titolo : "IL DIRITTO A FOTOGRAFARE E IL DIRITTO A NON ESSERE FOTOGRAFATI"

https://docs.google.com/file/d/0B6pwy8qmDllqZjJyMFBPREE2RnM/edit

Gianfr.

MARZO 19 2014

Il bello della fotografia...

di Marco Baracco

 

Molto interessante, soprattutto la parte fotografica; il video rientra in un altro canale di comunicazione ed ha alla base un altro scopo.

Le foto mi piacciono, alcune non in modo particolare, comunque mi sembra un ottimo spunto per introdurre l'argomento del prossimo incontro, visto che per domani abbiamo già un tema.
Prenderei in esame la valutazione soggettiva delle foto, partendo dalla sensazione iniziale che si ricava "leggendole" e tenedole rigorosamente fuori dal motivo "concorso", che è un argomento ancora più difficile da trattare.

Potremmo vederle una per una analizzando tutti i dati in esse contenuti, che ve ne pare?

MARZO 18 2014

Il bello della fotografia...

di Gianfranco Di Nardo

 

...sta anche nel fatto che è assolutamente soggettiva: alcune di queste foto, se le avessi scattate io, non mi sarebbe venuto in mente di proporle per un concorso, eppure più le guardo e più mi piacciono. A volte mi domando se sono troppo severo coi miei scatti...
http://goo.gl/E8BXwQ

Vi segnalo inoltre un altro spunto di riflessione sempre legato al tema "Fotografia e percezione", anche se si tratta di un video e non di fotografie:
http://goo.gl/K1wnhb
E' l'ormai famoso video "First kiss", che altri non è che una trovata pubblicitaria ben recitata da attori.

Gianfr.

MARZO 11 2014

Minerali e Bon Bon

di Marco Baracco

 

Carina l'idea... un collage tra pietre e caramelle :-)

MARZO 10 2014

Tutto in un programma

di Gabriel Niceto

 

eh si, finalmente però non devo scendere a compromessi e con aperture ho tutto in un programma, pennelli che ero abituato ad usare con capture e tutti i plugin nik software.
(invece dxo richiede un po più di studio perchè per impostare il menù a proprio piacimento scegliendo tra tutti quei comandi è un po un pasticcio all inizio)

Software e b/n

MARZO 10 2014

Software e b/n

di Marco Baracco

 

Con un MacBook Retina e 16 Gb di RAM è un altro mondo!

Per la conversione b/n ci sono sul piatto più opzioni, ognuna con caratteristiche proprie, ma poi alla fine si tratta sempre di "capire" la scala di grigi in base ai colori ed ai livelli tonali della scena ripresa. Metodi diversi portano a risultati diversi, non ci saranno mai due versioni identiche della stessa foto, cambieranno pochi pixel tra una e l'altra, ma il risultato sarà "originale" in base agli algoritmi di sviluppo del sw scelto. Nel processo analogico-chimico vale lo stesso principio, poiché il risultato in termini di tonalità riprodotte varia a seconda del rivelatore per la pellicola, alla formula dello sviluppo per la carta, alla temperatura, l'agitazione del bagno, la maturazione delle emulsioni etc. etc.

Quello che conta è sperimentare a ragion veduta, con un progetto, è una sfida che va affrontata con spirito d'avventura :-)

Luna

MARZO 09 2014

Luna

di Gabriel Niceto

 

Prime foto sistemate con Aperture