Percorsi della Fotografia


 

Scrivi il tuo messaggio

 

Come funziona?

È molto semplice!
Una volta che avrai richiesto l'abilitazione, riceverai una mail contenente nome utente e password per accedere al sito. Ma per scrivere sulla bacheca non è indispensabile effettuare il log-in, è sufficiente selezionare il collegamento "Scrivi il tuo messaggio" e potrai inserire il tuo nome utente nell'apposito campo del modulo insieme a titolo e testo del messaggio, il sistema ti riconoscerà e il tuo messaggio sarà pubblicato!
Altrimenti potrai effettuare il log-in e il sistema ti riconoscerà automaticamente, permettendoti di accedere a tutte le funzioni abilitate per il tuo utente.

Volete poter lasciare il vostro messaggio?

Per poter pubblicare sulla nostra bacheca รจ sufficiente essere iscritti al sito Richiedete l'abilitazione a pubblicare solo messaggi in bacheca

 

GENNAIO 25 2014

Eve Arnolds

di

 

Ok, ci sono anch'io, spero di arrivare puntuale, se ritardo vi chiamo

GENNAIO 24 2014

ok

di Marco Marrano

 

io ci sarò...ci troviamo davanti a palazzo madama per le 14 allora?!?

Eve Arnold, Palazzo Madama

GENNAIO 24 2014

Eve Arnold, Palazzo Madama

di Gabriel Niceto

 

ciao, per chi non è riuscito andare sabato scorso a vedere la mostra, riproponiamo questo sabato alle 14:00 ritrovo davanti palazzo madama.
chi c'è? :)


GENNAIO 23 2014

mostre & Co.

di Marco Marrano

 

mostre o specchietti per allodole...? ho raccolto un pò di materiale e uno dei prossimi incontri mi piacerebbe sapere la vostra opinione.
a dopo

GENNAIO 21 2014

La scelta del Bianco e Nero

di

 

Leggendo mi è venuta da fare una riflessione sul bianco/nero di cui parlava Gabriel.
Mi sono chiesto: "perchè le foto del passato risultano meglio in bianco e nero e quelle più recenti a colori?"
Forse si viveva davvero in bianco e nero.
I quotidiani, la tv, anche allora massime espressione della comunicazione, erano in bianco e nero.
Ricordo che quando il fratello di mia nonna venne a casa con la macchina nuova, una fiammante fiat 600 bicolore, metà della parentela non voleva più parlargli insieme  ......"Ma dico io se a quella età uno si deve comprare una macchina così vistosa", "Hai ragione, ma penserà mica di essere un ragazzino?" e via discorrendo...  chi la macchina l'aveva, era rigorosamente nera! che...   "Se dobbiamo andare a un funerale, si faccia bella figura" (che allegria...).
E così l'abbigliamento, per gli uomini soprattutto sopra una certa età, abito scuro, per le donne qualche cosa in più ma senza esagerare, se no,
sembravi quella del quartiere...
Oggi per i colori? ...non c'è che l'imbarazzo; colori ovunque! Anche e soprattutto nei posti dove non ci azzeccano! E' un tripudio di colori !
E così, il Bianco e il Nero, sono rimasti la somma e la sottrazione di migliaia di altri colori racchiusi in uno spettro, confusi e persi in mezzo a tanto rumore, ma...   forse con un tanta attenzione e tanto allenamento pobabilmente riusciremo a rivederli.    
                                                                                                                                                                                                          Ciao, Giorgio


GENNAIO 20 2014

Fotograf-e e mostre

di Gianfranco Di Nardo

 

Anche a me piacciono molto le fotografie di donne scattate da donne. Penso che solo una donna possa comprendere fino in fondo l'universo femminile e riuscire quindi a raccontare meglio e con estrema delicatezza la femminilità. 
Per quanto riguarda la mostra, mi organizzerò per andarla a vedere nei prossimi giorni e vi dirò le mie impressioni.

Gianfr.

GENNAIO 20 2014

Fotograf-e

di Marco Baracco

 

Mi sono accorto anch'io che quando una donna è fotografata da una donna c'è qualcosa di diverso, le foto comunicano un altro messaggio, c'è un non so che di femminile che traspare dall'immagine.
Ne parlai a lungo con Paola Casali, un'amica fotografa romana, la quale è un esempio di questa differenza espressiva.

GENNAIO 19 2014

Mie impressioni su Eva Arnold

di Massimo Scanavino

 

Dopo Bischof, Bresson, Capa e Erwitt continua la saga Magnum in Torino con Eve Arnold. Vi racconto le mie impressioni.
Non ci sono fotografie di tragedie o denuncia (fatto salvo per capitolo Malcom X trattato però con grande sensibilità) questo fa si che la lettura della retrospettiva è stata meno di impatto rispetto agli altri. La mano di donna risulta evidente, in modo partecolare nelle riprese delle altre donne dove penso che riesca sempre a leggere aspetti veri della loro personalità. Mostra non facile ma l'ho apprezzata molto.

Storia della fotografia

GENNAIO 19 2014

Storia della fotografia

di Massimo Scanavino

 

Vi segnalo questa serie veramente ben fatta
http://www.laeffe.tv/Storia-della-fotografia/224,Programma.html

e già che ci sono anche questo! Guardare programma delle 22,25
http://www.laeffe.tv/Serata-La-grande-magia/172,Programma.html


GENNAIO 15 2014

Mostra

di Massimo Scanavino

 

Condivido pienamente il pensiero, penso anche che chi organizza mostre come questa pensa di attrarre un numero grande di persone non solo per la fotografia ma anche per i contenuti storico culturali. Anche chi non si interessa di fotografia o arte visiva in genere una capatina a Palazzo Madama la fa per vedere immagini di personaggi famosi o perchè simbolo di un'epoca. Più difficilmente penso che un pubblico di massa vada a vedere mostre come "Costruire comunità" al Castello di Rivoli dove sicuramente il lavoro di Marinella Senatore prevede una lettura più attenta e interessata per essere compresa e apprezzata. (Non ho proposto quest'ultima perchè è già finita). 
Detto questo i maestri restano tali quindi penso che una nostra delegazione Lfoto debba rendere omaggio ai colleghi più anziani della Magnum specie quando sitratta di signore.  :- )
A Sabato..... Mattina sarebbe l'ideale!