Alessandro Canale

AlessandroCanale

In un caldo pomeriggio di luglio del 1973 viene alla luce a Torino, si nota dopo pochi anni l’amore della fotografia, cercando di rubare, appena possibile la vecchia Kodak del papà.
All’età di 10 anni chiede come regalo per la promozione scolastica elementare una macchina fotografica Kodak per poter fare le sue piccole foto quadrate. In terza media, grazie ad un professore di disegno tecnico con un programma didattico un po’ alternativo, conosce la magia della camera oscura e la stampa in bianco e nero in bacinella, in quella illuminazione ambientale rossa che diventa magica gli aiuta a vedere apparire le immagini scattate nel giardino della scuola.
Quella poesia di luce, la chimica elementare e la magia dell’atmosfera, creano un desiderio grande, vivere con una macchina fotografica al collo, in giro per il mondo alla ricerca dei paesi e delle popolazioni fino ad allora viste solo nei libri.
La decisione è fortissima: "Voglio fare il fotografo" L’impegno e la voglia di emergere, lo portano prima a studiare all’Istituto Professionale "Balbis", poi all’ITIS "Bodoni", per diventare Perito Industriale Fotografo.
A Torino intraprende una attività artigianale di fotografo e grafico pubblicitario all’interno di un’agenzia pubblicitaria piemontese. La collaborazione con l’agenzia, l’impegno con aziende medio piccole, lo portano a sviluppare ed ampliare le proprie conoscenze nell’ambito informatico, l’acquisizione, l’elaborazione e l’impaginazione di immagini e stampati pubblicitari per la comunicazione aziendale.
Anni di impegno lo hanno portato a lavorare con realtà nazionali di medie e grandi dimensioni, scattare immagini aziendali, people per agenzie editoriali, food per scuole di cucina internazionali e realtà ben radicate nel territorio Piemontese.
Con la realizzazione di "Fotografica" ha voluto racchiudere tutto ciò che conosce nella fotografia e nella grafica editoriale per poter realizzare un progetto completo per qualsiasi azienda e realtà commerciale nazionale ed internazionale.